Menu
Città di LecceCittà di Lecce
Home > News > Dettaglio

Bando per le attività culturali estive del Comune di Lecce: opportunità per tutta la città

bando cultura

La giunta comunale ha approvato nella seduta odierna il bando per le attività culturali promosso dall'assessorato alla Cultura del Comune di Lecce. Il bando mette a disposizione fondi comunali per un totale di 50mila euro, che cofinanzieranno per un massimo dell'80 per cento ed entro la somma di 5mila euro, iniziative, manifestazioni, eventi, progetti in ambito culturale e sociale presentati da soggetti pubblici e privati costituiti in qualsivoglia forma giuridica, singola o associata attivi da almeno tre anni.  

A differenza dei privati, il Comune quando interviene con risorse dei cittadini nel campo delle attività culturali deve porsi l'obiettivo della crescita della cittadinanza e non del mero finanziamento di eventi – dichiara l'assessore alla Cultura Antonella AgnoliSe dopo una iniziativa, per quanto spettacolare e ben riuscita, sul territorio non si riescono a produrre nuovi lettori, nuovi spettatori per il teatro, nuove curiosità e interessi in chi partecipa, allora forse i fondi pubblici non sono stati impiegati al meglio. Per questo servono interventi che includano le persone, in particolare quelle che abitano più lontano dai luoghi della città dove è più semplice accedere a manifestazioni culturali. Servono opportunità per superare il gap che pone Lecce insieme a tantissime altre città del Mezzogiorno nelle zone più basse delle classifiche sui consumi culturali e sull'accesso alla Cultura. Questa amministrazione intende fare in modo che sempre più famiglie, in particolare i bambini, sviluppino una familiarità con la lettura, l'arte, la musica, il teatro, perché siamo convinti che in questo modo tanti piccoli leccesi potranno nel futuro godere di maggiori opportunità di crescita. Si tratta di un percorso che come assessorato ho avuto modo di condividere con numerose realtà dell'imprenditoria e dell'associazionismo culturale della città e che sono felice veda coinvolti tutti nell'unico grande obiettivo di rendere Lecce una città con maggiori opportunità”.  

Gli obiettivi che con il bando l'amministrazione intende raggiungere sono:

- contribuire all’innalzamento della qualità artistica delle iniziative con progetti di alto profilo, promuovendo un’offerta diversificata, plurale e sinergica;
- promuovere e ampliare il concetto di cittadinanza culturale, coinvolgendo e facendo partecipare le comunità e i territori cittadini in percorsi di crescita e partecipazione;
- valorizzare luoghi inediti o poco conosciuti del territorio cittadino anche al fine di creare un turismo più esperienziale, più legato alla vita complessiva di Lecce e il suo territorio; 
- promuovere la fruizione e la promozione integrata a livello territoriale del patrimonio culturale, delle aree naturali protette e in generale degli spazi pubblici, anche attraverso la ricerca e la produzione artistica contemporanea in tutti i campi;
- partecipare alla riqualificazione di territori considerati a disagio sociale attraverso iniziative “che promuovano il multiculturalismo, il valore delle differenze, l’inclusione sociale e il rispetto per l’altro”;

I progetti, recita il bando, “devono essere in grado di attrarre non solo le comunità locali, ma anche il turismo culturale, oltreché promuovere le eccellenze artistiche e naturalistiche del territorio” e dovranno essere realizzati dal 15 luglio 2018 al 15 settembre 2018. Elementi fondamentali ai fini della valutazione, oltre alla coerenza con le finalità del bando, saranno  la qualità artistica e rilevanza dell’iniziativa, la capacità di aggregare più soggetti e fare rete, la stima del pubblico partecipante, in termini quali/quantitativi con evidenza del beneficio sociale, la fascia di popolazione a cui il progetto sarà rivolto e la fruibilità delle iniziative per utenti con esigenze specifiche di accessibilità fisica e sensoriale. Qualificante anche il grado di innovatività/originalità della proposta e la quantificazione del contributo richiesto e il grado di cofinanziamento dell’iniziativa con la conseguente capacità di reperire risorse e/o prevedere entrate dirette. 

Il bando individua ai fini dell’assegnazione del punteggio, le aree della città nelle quali possono essere realizzate le iniziative e, in un’ottica di valorizzazione delle periferie, premia la localizzazione delle iniziative nelle aree esterne al centro storico e nelle aree ubicate al di fuori dei “viali cittadini”. L'amministrazione ha inoltre indicato nel bando 11 luoghi da valorizzare, la localizzazione nei quali comporterà l'attribuzione di una significativa premialità: 
 
1. Villa Comunale “Giuseppe Garibaldi”;
2. Piazza Santa Rosa da Lima (Rione Santa Rosa);
3. Vicinanze Chiesa di Santa Maria del Pozzuolo (cd. Chiesetta Balsamo), Parco Corvaglia (Rione San Pio);
4. Piazza Madre Teresa di Calcutta, Trax Road;
5. Museo Ferroviario della Puglia e aree limitrofe (Cave di Marco Vito e Foresta Urbana);
6. Siti di interesse storico ricadenti nella Zona A;
7. Località Torre Rinalda;
8. Torre Chianca (spazi pubblici in prossimità Via del Lillà);
9. Piazzetta Cosimo Bertacchi, (Frigole);
10. Località Borgo Piave;
11. San Cataldo (vicinanze area faro) – spazi pubblici in prossimità viale Lungomare Sebastiano Caboto.

I progetti potranno essere presentati tramite Pec all'indirizzo protocollo@pec.comune.lecce.it entro il 4 giugno prossimo. 


Allegati
Errata corrige
Faq
Bando
Istanza.pdf
Istanza editabile
Progetto e piano economico
Progetto e piano economico editabile
Dichiarazione
Dichiarazione editabile
Antimafia
Antimafia Editabile

03 maggio 2018